The show must go on

Ho cercato di fermare il tempo.

Ho cercato di congelare le cose.  Ho capito che è impossibile. Vivere vuol dire cambiare. E’ impossibile lasciare le cose sospese fino a tempo indeterminato. Un fiume scorre sempre verso il mare, più o meno rapidamente e così è la vita. Adesso sento che ha ricominciato a muoversi e non ho la forza e forse neanche la voglia di oppormi. Rivedo le vecchie foto, le vecchie facce e capisco che ormai tutto è andato, il passato non torna. E’ stato bello ma è passato. E’ tempo di lasciarsi andare e cavalcare l’onda ancora una volta. Questo post è dedicato a tutti coloro che c’erano ed ora, per vari motivi, non ci sono più. Alcuni per loro scelta, altri ahimè per mia, altri ancora perchè il destino ha voluto così, senza neanche una ragione.  Benvenuta gente nuova, facce sorridenti, nuove speranze, voglia di parlare e fare l’alba, voglia di correre al mare e stare li a tremare di freddo e a bere fino a vedere sorgere il sole perdendo la voce per aver parlato troppo. Ancora una volta penso che è bello e patetico a 36 anni sentirsi come a 20, ma è anche altrettanto popolare e patetico averne 30 e pensare come quelli di 50. Questo sono io. Tat tvam asi.

One Response to “The show must go on”

  1. Krishel ha detto:

    Non insisto tanto a contattarti perchè non è il mio stile. Ma ho toccato con mano in questi giorni che se davvero c’è un legame, puoi fare quello che vuoi per spezzarlo ma quello ti ritorna indietro più forte di prima. Io sono qui, sai dove trovarmi quando vuoi, quando puoi. E se non deve essere fa lo stesso. Va bene lo stesso.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.