Non sono le idee…

Berlusconi sileno… o meglio, sono alcune idee quelle che non vanno. Ormai da un po’ infuria sull’italia una polemica che coinvolge il primo ministro più odiato della storia d’italia. Badate bene, nonostante lui sventoli sondaggi che lo danno come l’uomo che tutti gli italiani vorrebbero al posto di dio che, secondo me, hanno il valore della carta igienica, non dubito che molti italiani, forse la maggioranza lo segua. Mi riferisco proprio ai sentimenti di odio che quest’uomo è in grado di suscitare, non credo che altri possano mai riuscire ad eguagliarlo, almeno sotto questo aspetto, cmq.. In questi giorni si è scoperto che il tipo è alquanto sensibile al fascino femminile, diciamo pure: è un puttaniere, nel senso più ampio del termine. Vede una bella ragazza e subito l’uccello prende il sopravvento. Maggiorenni ( la escort ) , minorenni ( noemi ), belle ( la ministra ), brutte ( la Merkel ), l’ometto non se ne lascia scappare una. Tutto questo, in fondo, non è troppo distante dall’essere maschio, eterosessuale e italiano, diciamocelo, tutti ci sciogliamo davanti ad una donna e siamo sensibili alla bellezza feminile. Ciò che critico in lui è l’incapacità di frenare tali istinti. Non è possibile che il cervello gli vada a finire nelle mutande con questa facilità. Questo mi porta a fare una riflessione. Può un uomo che dimostra un così scarso autocontrollo guidare un paese? Non è che le decisioni che prende in nostro nome siano prese con la stessa leggerezza con cui si porta una zoccola a letto o abborda una minorenne al telefono? Ecco cosa mi spaventa! Non è che, per caso, pur di salvare il suo culo non ha pensato che, portando allo sfascio la giustizia italiana, rischia di creare una sorta di paese in cui chi commette un reato ha di fatto mille possibilità di evitare la giusta punizione? Non è che non ha pensato quali conseguenze avrebbe avuto la sua immunità rispetto ad una nazione intera? Ecco cosa credo. Si ritene così prezioso da sacrificare tutto pur di avere ciò che, secondo lui, gli è dovuto. Stesso discorso vale per la situazione economica. Come fai a renderti conto che viviamo nella merda se passi le tue giornate in un mondo dorato senza alcun problema? Se poi permetterti di fare regali ad un’estranea che il 90% degli italiani non può permettersi per il matrimonio del figlio o della figlia? Che senso della realtà puoi avere? Può un uomo che dimostra continuamente di non ritenere di non poter, non solo essere giudicato da nessuno, ma neanche semplicemente criticato, avere l’umiltà di mettere da parte le sue idee per seguire i consigli di chi ne sa più di lui? Badate bene, nessun uomo sa tutto e il crederlo significa solo che sai meno di tutti gli altri. Può un uomo che è convinto che l’apparire sia più importante dell’essere governare un paese nel modo più giusto? Che immagine si trasmette alle generazioni più giovani? dov’è l’alto esempio di moralità e fermezza che serve ad un giovane per crescere da uomo? Sono tante le idee raccapriccianti che ha espresso. Non sono daccordo con nessuna delle sue politiche, dalle politiche sociali che, per lui, sono solo uno spreco, a quelle estere, in cui si è sempre dimostrato un pronto “servo del potere”, da quelle economiche, sempre improntate all’aumento del deficit pubblico, a quelle riguardanti la giustizia. Adesso mi chiedo.. vedo solo io un uomo che sta male e che è del tutto inadatto a governare?

P.S. L’immagine è tratta dal blog di Luca Enoch, mi è parsa appropriata, se ci cliccarte sopra  vi porta all’articolo che ha scritto lui sul nostro amato premier.

2 Responses to “Non sono le idee…”

  1. Krishel ha detto:

    Hai presente la favola del vestito nuovo dell’imperatore? Nessuno aveva coraggio di dire che è nudo, tranne un bambino.
    Secondo me qui il parallelismo c’è tutto. Tutti vedono che Berlusconi ha dei problemi e anche seri ma nessuno ha il coraggio e l’innocenza politica di dire che ha dei problemi…

  2. love ha detto:

    ciao.Secondo me il suo “fare” si può racchiudere in una frase “in bene o in male purchè di me si parli”…è come se fosse una strategia per conservare il potere.Per quanto riguarda il modo bizzarro di vivere la sua vita sentimentale non è inferiore a quello di alcuni presidenti dell’America…A dire il vero non condivido i comportamenti che sono contro i valori, mi chiedo:- esistono poltici che agiscono andando controcorrente?-Sarebbe troppo bello essere governati da chi antepone la vita alla morte,la solidarietà all’egoismo,l’amore al potere e ai soldi.Nella storia è esistito solo un governatore giusto e di lui è stato detto che sarebbe stato l’unico questo governatore è Salomone:-)bye

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.