Il Blocco

Ormai ho capito una cosa, scrivere un blog è, più che altro, una terapia. La maggior parte delle volte non lo si fa perchè si ha qualcosa da comunicare al mondo ma perchè si ha qualcosa di cui si deve assolutamente parlare con qualcuno, con qualsiasi persona.

Quando, come nel caso mio, si incontra una persona con cui si può condividere tutto viene meno il motivo principale per cui si scrive.

Ed ecco che ci si trova bloccati, una creatura che hai titrato su con tanto amore perde la sua ragione di esistere e, a malincuore, ci si trova a vederlo solo e abbandonato.

La vita scorre, fortunatamente, ma a volte sarebbe bello poter portarsi appresso tutte le cose che davvero hanno rappresentato una parte importante di noi, ma non sempre ci si riesce.

Oggi mi apro una birra e brindo, come facevo un tempo. Un brindisi che mi lascia sempre un nodo in gola e gli occhi lucidi:

“Agli amici assenti, agli amori perduti, agli antichi dei, e alla stagione delle nebbie e che ognuno di noi possa sempre dare al diavolo ciò che gli spetta.”