Internet #1

Ho deciso che approfittare a piene mani della connessione internet dell’ufficio in cui lavoro non è più divertente come una volta per cui ho preso il coraggio a due mani è ho fatto il contratto con fastweb.
Da ieri siamo in attesa della magica linea che ci spalancherà le magiche porte del mondo virtuale in modo da “Scaricare quintali e quintali di foto zozze di quel sesso estremo che, tanto, non farò mai” (citazione da Clerks 2). Appena gli amici hanno saputo del contratto hanno minacciato di trasferirsi a casa con liste di roba da scaricare in maniera super-veloce. Potrei sub-affittare ogni angolo libero di casa. E’ buffo pensare che nel 2006 ci si possa ridurre a fare come facevano i miei nonni con i fortunati che avevano un televisore a colori, semplicemente per una connessione internet a banda larga. Questo da’ la misura della vita a trani. Qualsiasi cosa è buona per spezzare la monotonia. Io personalmente spero di poter ricattare il mio capo come in fight club e riuscire a farmi assegnare lavori che, tramite internet, possano essere svolti da casa…. ho già comprato il picchio-premi-tasti alla Homer Simpson.

Pubblicato
Categorie: Trani

Lascia un commento