Immensità

A quanti uomini, presi nel gorgo d’una passione, oppure oppressi, schiacciati dalla tristezza, dalla miseria, farebbe bene pensare che c’é sopra il soffitto il cielo, e che nel cielo ci sono le stelle. Anche se l’esserci delle stelle non ispirasse a loro un conforto religioso, contemplandole, s’inabissa la nostra inferma piccolezza, sparisce nella vacuità degli spazii, e non può non sembrarci misera e vana ogni ragione di tormento. (Luigi Pirandello dai Quaderni di Serafino Gubbio Operatore)

Luis Royo Un’amica usa questa frase sul messenger e, parlando con lei, mi è venuto da pensare che, in effetti, è una delle verità fondamentali della vita. in un universo immenso noi abbiamo l’importanza praticamente nulla, quindi altrettanto non importanti sono i nostri problemi se paragonati all’immensità che ci contiene. Questa riflessione ne porta, a sua volta, altre. Se siamo così piccoli ed insignificanti rispetto all’infinito è giusto essere così egocentrici da voler vivere una vita sotto i riflettori, al centro del mondo? Io credo che, essendo la nostra vita così misera ed insignificante rispetto al tutto che ci circonda, si debba averne cura. In fondo se abbiamo così poco è bene che quel poco lo si preservi e lo si metta a frutto, per quanto possibile. Per questo cerco di vivere la mia vita al meglio che posso. Non sempre mi riesce ma ci provo.

Pubblicato
Categorie: Vita

Lascia un commento