Alternative

Una discussione con un’amica mi ha dato lo spunto per questo post. Si parlava di rapporti, d’amore e d’amicizia. La teoria è che una relazione “amorosa” è più solida se scelta con consapevolezza e portata avanti in totale libertà. Continuare a conservare le proprie amicizie, anche contemporaneamente ad una relazione, genera una libertà che, rendendo possibile in qualsiasi momento la fine della relazione stessa, paradossalmente rende più forte il legame tra due persone. In effetti la cosa è un po’ complicata da spiegare per cui proverò con un esempio. Io sto con una tipa e, contemporaneamente, continuo a frequentare i miei amici, se la storia con la tipa dovesse andare male, posso contare su un supporto e su una vita al di fuori della relazione che mi renderebbe più facile la separazione. Al contrario, se le cose funzionano, la scelta di stare con la tipa è del tutto spontanea e sincera. Tanti hanno paura a restare soli e, per questo, scelgono di trascinare avanti relazioni ormai defunte che, in fin dei conti, non fanno altro che danni. Io sono un convinto sostenitore delle libertà individuali e credo che la libertà di scelta sia la base su cui poter costruire qualsiasi cosa. La mia amica, al contrario, sosteneva che se una relazione funziona ciascuna delle due persone dovrebbe sentirsi completamente appagata dall’altra e, quindi, gli amici non sono necessari. Ammetto che sarebbe bello che succedesse però poichè, per come la vedo io, le relazioni dopo un pò perdono di intensità e quindi è necessario rinnovare di continuo questa intensità attraverso lo scegliere continuamente di tener vivo il rapporto con il partner anche quando si avrebbe la possibilità di chiuderlo in qualsiasi momento. Mi rendo conto che la cosa non è resa in maniera chiarissima ma cercherò di chiarire meglio in seguito

Pubblicato
Categorie: Vita

Lascia un commento