Paranoia

Odio la domenica sera. Se non esco di solito cado nella trappola dell’organizzare la settimana che comincia: Cosa ho da fare, incontri lavorativi, lavori da terminare, cose da pagare ecc.ecc. A quel punto è bella e fatta… la paranoia suona alla porta e non smette fino a che non apro e mi salta addosso. Per distrarmi ho deciso di guardarmi un film, ho comprato il dvd di “Viva Zapatero” tre giorni fà, l’ho messo nel lettore e via. Come risultato oltre alla “sindrome da lunedì mattina anticipato” ora sono anche abbastanza demoralizzato. Mi chiedo se è mai possibile vivere in questo modo. lavoro dodici ore al giorno, mi faccio un discreto culo per portare a casa i soldi che puntualmente spendo per riprendermi dallo stress mentale accumulato durante il lavoro, va a finire che butto i soldi in cazzate, birre, un minimo di spesa e le bollette. E’ in momenti come questo che mi viene da ripensare al mio sogno nel cassetto…. un bar sul una spiaggia quasi deserta, in uno di quei paesi dove ci vanno pochi turisti, che mi frutti solo il necessario per campare, niente più. Il ritorno ad una vita essenziale ma vera. Niente superfluo, solo il necessario. Dio come mi piacerebbe piantare tutto e scappare via in un posto dove nessuno potrebbe rintracciarmi.

Pubblicato
Categorie: Trani, Vita

Lascia un commento