Non aprite quella porta: L’Inizio

Stasera sono andato al cinema: Ho visto “Non aprite quella porta: L’inizio”. Gran bel film, sangue e violenza gratuita a volontà. Proprio ciò che mi aspettavo andando a vedere un film così. La sceneggiatura è presa pari pari dal primo film, credo l’abbiano semplicemente fotocopiata, ma il sangue e la violenza sono state moltiplicate per dieci. Verso il finale mi ha ricordato un po’ “Scary Movie” quando Carmen Electra scappa davanti all’assassino e incontra due cartelli orientati in direzioni opposte, uno con la scritta “Salvezza” e l’altro con la scritta “Morte” e sceglie la direzione “Morte”, così nel film… invece di continuare a scappare la malcapitata di turno si infila dritta dritta in un …. mattatoio (tra l’altro seguendo esattamente la trama del primo film) proprio il posto ideale se vuoi sfuggire ad un assassino che vuole affettarti con una motosega. Comunque il film tutto sommato merita. due ora con il fiato sospeso a saltare sulla poltrona….. esattamente lo scopo di un buon film horror… esattamente ciò che ci voleva per togliere un po’ di paranoia natalizia… un buon bagno di sangue.

Pubblicato
Categorie: Cinema

Lascia un commento