La fine che ho fatto

Salve a tutti.. rieccomi qua. Dopo un periodo un po’ pieno di avvenimenti e, poco prima di un’altro abbastanza sbattuto sono in pausa. Dopo il trasloco, il periodo “alcolico”, le varie avventure e disavventure lavorative mi preparo ad affrontare un paio di settimane “On the Road” e, soprattutto, “On the Rocks”. Il trasloco è quasi completato. Ho dormito a casa nuova e ho quasi finito di sistemare tutto, mi manca ancora qualcosina ma il 95% della casa è attrezzato. Ora non resta altro da fare che svutare il vecchio appartamento dalle cose che verranno temporaneamente “messe da parte”. Sabato scorso ho visto i Marlene Kuntz in concerto. Bellissimo. I marlene sono sempre nel mio cuore, mi scatenano ogni volta sensazioni che non credevo. Ero un po’ “scettico” per via del tour teatrale, per le canzoni rallentate dell’ s-low ( per quanto innegabilmente quella versione mi piaccia molto ), temevo che dal vivo sarebbe stato un po’ noioso, invece è stato fantastico!!!!! l’energia che sprigionano mentre suonano è quasi tangibile, davvero.. scusate per aver dubitato 🙂 Stasera.. Tatuaggio… e sono 12. a breve il n° 13, non li porto mai pari, mi porta di un male che non vi dico, il disegno è già pronto, appena guarisce quello che farò oggi vado con il successivo. Lunedì sarà San Patrizio, un’occsione in cui il mio animo irlandese viene fuori prepotente. Concerti, balli, giro dei locali, birra scura e whiskey al miele come se non esistesse un domani. Mi raggiungerà un’amica, temo per la sua salute 🙂 Dal 22 marzo comincia il tour-de-force. mille impegni, qui e in giro per l’italia. Periodo che durerà… boh.. non sò fino a quanto durerà, ve lo farò sapere, per ora è tutto … alla prossima!

Pubblicato
Categorie: Vita

Lascia un commento