Bodhisattva

BodhisattvaMi sento vuoto. E’ stato un periodo strano, persone che vanno, persone incontrate e subito perse, amici che rischio di perdere, altri che  pare non ne vogliano più sapere. Nuove coppie, nuove storie e in mezzo… io. E’ dura fingere di essere forte. La gente ti si affida, non puoi fare altro che sorreggerla. Allora magari ti rendi conto di essere forte, ma nonostante tutto lo sforzo lo senti. Resisti, non crolli ma sei stanco. Sorrido. è un sorriso amaro. Ancora una volta si ricomincia. Si ricomincia da zero, si ricomincia da me. Mentalmente preparo la lista delle persone da sostenere, cerco i puntelli che aiutino me a non crollare e cerco di prendere quanto più fiato possibile. Sospetto che mi servirà. Non voglio crollare, non voglio tradire le aspettative. Ce la posso fare a rialzarmi pur con tutto il peso, posso alzarmi e camminare, andare avanti. Ancora una volta, però, sento la delusione strisciare sotto pelle, non delusione verso le persone ma verso le situazioni. Ogni volta penso “in un’altra vita”. Ce ne vorrebbero mille di altre vite, non basterebbe un’eternità credo. Meno male che credo nella reincarnazione. Meno male che credo che se la facessi finita per passare alla prossima vita mi reincarnerei in un verme della merda, leggermente peggio di come mi sento certe volte in questa vita 🙂

Pubblicato
Categorie: Raggio X

Lascia un commento