La Rubrica “Notizie Insulse” ritorna

Avvicinava le vittime nei bar, poi a casa sua le stordiva con una bevanda drogata

Russia: donna arrestata per violenze e abusi sessuali commessi su uomini

A uno ha strappato i testicoli con una pinza, a un altro ha tagliuzzato il pene

Valeria K. (da life.ru)
Valeria K. (da life.ru)

MILANO Dopo indagini durate vari mesi, la polizia di Tambov, una città a 480 km a sud-est di Mosca, ha arrestato Valeria K. (32 anni). La donna è accusata di aver commesso abusi sessuali su almeno dieci uomini di età tra i 25 e i 35 anni. La tecnica di Valeria, soprannominata la «donna ragno» dagli organi d’informazione russi, era molto semplice: avvicinava le vittime nei bar e li portava a casa sua. Qui, offriva loro una bevanda alcolica in cui si inserisce una droga o un potente sonnifero.

VIOLENZE – La donna, studentessa universitaria fuori-corso, era una fanatica ammiratrice di film horror nonché una collezionista di ragni e altri tipi di insetti. I suoi amici, interrogati dalla polizia, dicono che aveva una vera e propria malattia per la vedova nera, uno dei ragni più velenosi esistenti al mondo. Attirato il maschio di turno nella sua tela e dopo averlo addormentato, la bella Valeria si scatenava nei confronti della vittima che aveva tra le mani. A Denis F., 29 anni, ha tagliuzzato il pene; ad Ayrtom Z. (32 anni) ha strappato i testicoli con una pinza. Altri uomini, per fortuna, non sono stati trattati in modo così duro. Comunque, tutte e dieci le vittime hanno dovuto trascorrere periodi più o meno lunghi in ospedale. Solo una di loro, di cui la polizia non rivela il nome, non si è lamentata del trattamento di Valeria. Anzi, secondo le sue parole, la cosa è stata «molto eccitante».

Paolo Torretta
21 giugno 2009 (corriere.it)

Era entrato in un salone di bellezza per una rapina

Sequestra rapinatore e lo costringe a 3 giorni di sesso sfrenato

RUSSIA 10/07/2009 – Sembra il remake di “Misery non deve morire” l’episodio che è successo in Russia. Un ladro che voleva portare via incasso e beni di un salone di bellezza è stato sequestrato da una parrucchiera che lavorava nel negozio e sottoposto a 3 giorni di sesso sfrenato.

Il malvivente era entrato nel salone di bellezza armato di pistola, minacciando il personale e le clienti, costringendole a consegnarglitutto il loro denaro, gioelli e il contenuto della cassa. Una parrucchiera però, giovane e agguerrita, nonché esperta in arti marziali, l’ha messo a terra e l’ha legato, dicendo di chiamare la polizia.

Cosa che, però, non ha fatto. Ha portato l’incauto rapinatore in una stanza e, all’insaputa di tutti, l’ha sottoposto a una maratona di sesso sfrrenato e piuttosto violento, al punto che l’uomo ha avuto il frenulo del pene reciso. “Ma quale violenza, l’ho trattato come un re” si è difesa la focosa parrucchiera. Entrambi sono stati denunciati.

Fonte: cronacaqui.it

Cina, uomo nato con due peni se ne fa amputare uno per amore

PECHINO (9 luglio) – Avrebbe potuto diventare una star del porno, invece Ang Qiang ha prefertito eliminare quel che rischiava di mettere in fuga la sua ragazza. Ang, uno dei rari casi al mondo, è nato con due peni perfettamente funzionanti. «Quando abbiamo iniziato a uscire era strabiliata dalla mia doppia dotazione, ma con l’andare del tempo ha deciso che la cosa era troppo raccapricciante”, ha raccontato il 23enne di Guangzhou. E così che il giovane, affetto da una rara malformazione chiamata diphallus, è ricorso all’intervento chirurgico e ha detto addio a uno dei suoi organi riproduttivi.

fonte : ilgazzettino.it

Dunque… da queste notizie emergono due fatti, a mio modesto parere, il primo, emerge in base alle prime due notizie,  è che gli sceneggiatori di film porno prendono spunto dalle donne russe. Il secondo, che viene fuori dalla terza notizia, è che le donne non sono mai contente 🙂

Lascia un commento